BovINE, il progetto Ue dedicato ai bovini da carne

Bovini da carne
Due milioni di euro stanziati dall'Ue per sviluppare una rete per l'innovazione negli allevamenti di bovini da carne in Europa. Tra i capofila del progetto: il Crpa e Unicarve

La Commissione europea ha sempre dedicato notevoli risorse al miglioramento dello scambio di conoscenze e dell’innovazione in agricoltura attraverso reti tematiche; tuttavia, a oggi non era stata istituita alcuna rete incentrata esclusivamente sugli allevatori di bovini da carne. A coprire questa mancanza, per il progetto BovINE la Commissione ha stanziato circa 2 milioni di euro per la costruzione di una nuova rete di innovazione per gli allevamenti di bovini da carne guidata dal Teagasc, l’ente Irlandese per ricerca, sviluppo, formazione e servizi di consulenza nel settore agroalimentare.

Il progetto coinvolge 9 Stati membri dell’Ue e si propone di colmare il divario tra ricerca e innovazione, riunendo allevatori di bovini, organizzazioni agricole, consulenti, ricercatori e altri attori rilevanti in tutta Europa per affrontare le sfide urgenti che i produttori di carne bovina devono affrontare.

Quattro tematiche 

Bovini da carneIl progetto è incentrato su quattro tematiche:

  1. la resilienza socio-economica;
  2. la salute e il benessere degli animali;
  3. l’efficienza produttiva e la qualità della carne;
  4. la sostenibilità ambientale.

Chi collabora

Al centro del progetto vi sono attività di comunicazione e divulgazione rivolte agli allevatori di bovini in tutta Europa. Per l’Italia i capofila del progetto sono il Crpa ed Unicarve – Associazione Produttori di Carni Bovine. Il progetto coinvolge 18 partner in 9 Stati Membri dell’Ue (Belgio, Estonia, Francia, Germania, Irlanda, Italia, Polonia, Portogallo e Spagna). Per ogni Stato membro collaborano un istituto di ricerca e un’associazione regionale o nazionale di produttori di carne bovina.

Bovini da carne

Gli obiettivi

L’obiettivo generale del progetto è quello di stimolare e promuovere lo scambio di conoscenze e l’integrazione della ricerca e della pratica nell’innovazione a livello regionale, nazionale e comunitario tra gli attori rilevanti del sistema di conoscenza e innovazione della carne bovina. Gli obiettivi specifici sono:

  • creare una rete di allevatori di carne bovina dell’UE, organizzazioni di allevatori, ricercatori, consulenti ed altri professionisti agricoli intorno alle quattro tematiche focalizzate;
  • individuare e valutare le esigenze di conoscenza urgenti degli allevatori di bovini, nonché i canali e i formati di diffusione appropriati per condividere tali conoscenze nelle reti tematiche, tenendo conto delle specificità regionali/nazionali;
  • creare un archivio di buone pratiche relative alle quattro tematiche validate sugli aspetti tecnici ed economici;
  • creare e diffondere materiale per l’utente finale e dimostrare le buone pratiche pronte per l’uso agli interessati (allevatori di bovini e consulenti);
  • raccogliere le idee degli utenti finali per un’ulteriore ricerca orientata all’innovazione da comunicare alla rete Pei-Agri (European Innovation Partnership).

Il progetto ha avuto il suo inizio ufficiale nel gennaio 2020 con un incontro a Dublino presso una delle sedi del Teagasc, a cui hanno partecipato membri rappresentanti degli Stati coinvolti, i quali assieme hanno condiviso e discusso tutti i punti del progetto ed hanno elaborato le prime idee e strategie da mettere in pratica presso le proprie realtà.


Al centro del progetto vi sono ampie attività di comunicazione rivolte agli allevatori di bovini in tutta Europa.  Per rimanere aggiornati sulle attività del progetto è possibile iscriversi alla mailing list all'indirizzo bovine@minervacomms.net

Per maggiori informazioni visita il sito web www.crpa.it o la pagina del progetto "Bovine - Beef Innovation Network Europe"

BovINE, il progetto Ue dedicato ai bovini da carne - Ultima modifica: 2020-06-17T09:49:21+02:00 da Mary Mattiaccio

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome