Mipaaf: 1,3 milioni di euro al miglioramento genetico

Miglioramento genetico
Importi finanziari a favore degli enti che hanno presentato programmi di miglioramento genetico del bestiame per il 2018. I comparti zootecnici interessati sono quello bovino, bufalino, suino, ovino, cunicolo ed equino

Con un provvedimento d’urgenza, il ministero delle Politiche agricole ha previsto lo stanziamento di 1 milione e 300 mila euro a favore del sistema relativo al miglioramento genetico in zootecnia.
In particolare, il decreto firmato dal direttore generale del Mipaaf (Dm 16239 del 22/05/2018 di impegno del contributo alle Associazioni nazionali allevatori e Crea-Api per l’attuazione delle attività di tenuta del libro genealogico e miglioramento genetico del bestiame per l’anno 2018 I stralcio) constata l’attuale disponibilità di fondi iscritti nel bilancio del Ministero (esattamente per 1.334.675,50 euro) su un capitolo che consente la tempestiva messa a disposizione degli importi finanziari a favore degli enti che hanno presentato programmi di miglioramento genetico del bestiame per il 2018.
Al Mipaaf si è quindi ritenuto opportuno ripartire questi fondi tra chi si occupa della materia, e cioè l’Associazione italiana allevatori, le diverse associazioni nazionali di razza e il Crea (Consiglio per la ricerca in agricoltura), che entro la fine del 2017 avevano presentato regolarmente i rispettivi programmi per il miglioramento genetico del bestiame e la tenuta dei Libri genealogici per l’anno 2018.
I comparti zootecnici interessati sono quello bovino, bufalino, suino, ovino, cunicolo ed equino. Tutti settori nei quali un’ulteriore attesa avrebbe compromesso la attività di selezione genetica per l’anno in corso. I programmi erano poi stati vagliati da una apposita commissione ministeriale e approvati.
Ora mancava il riparto dei fondi stanziati. Non è però tutto risolto, perché lo stesso provvedimento appena emanato informa che: “Con successivi decreti saranno stabiliti, per ciascun programma, il riparto delle spese tra le singole voci del preventivo, la decorrenza e la conclusione delle spese e tutte le modalità operative riguardanti la rendicontazione”.

Tabella di ripartizione dei fondi per il miglioramento genetico

1° stralcio operativo anno 2018 cap. 2285
Associazione Spesa ammessa Contributo
Associazione Italiana Allevatori UCCPA, LL.GG., R.A. 293.961,39 244.203,18
Associazione Nazionale Allevatori Charolaise e Limousine 33.103,23 29.792,91
Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani da Carne 52.297,42 47.067,68
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Frisona 141.326,53 113.061,23
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Bruna 55.092,75 44.236,20
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Piemontese 64.034,97 57.631,47
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Pezzata Rossa Italiana 65.114,80 52.091,84
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Rendena 45.920,69 41.328,62
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Grigio Alpina 68.539,31 61.685,38
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Valdostana 21.892,79 17.975,51
Associazione Nazionale Allevatori bovini razza Reggiana 43.918,55 39.526,69
Associazione Nazionale Allevatori cavallo razza Haflinger 41.278,69 37.150,82
Associazione Nazionale Allevatori cavallo TPR 37.080,66 33.372,60
Associazione Nazionale Allevatori cavallo razza Maremmana 46.460,91 41.814,82
Associazione Nazionale Allevatori cavallo razza Bardigiana 32.309,59 29.078,63
Associazione Nazionale Allevatori Suini 125.131,67 97.343,47
Associazione Nazionale Allevatori della Pastorizia 51.830,86 42.297,90
Associazione Nazionale Coniglicoltori Italiani 93.187,14 77.061,77
Associazione Nazionale Allevatori Specie Bufalina 181.674,53 163.507,07
CREA - AA 67.839,69 64.447,71
TOTALE 1.561.996,18 1.334.675,50

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome