Gennaio, il prezzo del latte dovrebbe superare i 40 cent

latte spot
Lo dice l’accordo dell’ottobre scorso, che prevede l’indicizzazione appunto da gennaio 2019 e che è destinato a restare in vigore per tutto l’anno. Per l’ultimo trimestre del 2018 era stato fissato un prezzo medio di 38 centesimi al litro

 

A gennaio 2019 il prezzo del latte pagato da Italatte, società della multinazionale francese Lactalis e maggior primo acquirente del latte italiano, dovrebbe superare, anche se di poco, i 40 centesimi al litro. Risultato dell’accordo rinnovato nell’ottobre scorso che prevedeva la ripresa di un meccanismo di indicizzazione da gennaio 2019 e destinato a restare in vigore per tutto l’anno, mentre per l’ultimo trimestre del 2018 era stato fissato un prezzo medio di 38 centesimi al litro.

Per tutto l’anno il valore del latte alla stalla resta quindi calcolato mensilmente sulla base di un indice legato per il 70% alla media del prezzo del latte nell’Ue-28 e per il 30% alla quotazione media del Grana Padano con nove mesi di stagionatura.

“Siamo sui 40 centesimi al litro, in questo mese, forse anche su un valore di poco superiore – spiega Antonio Boselli, presidente di Confagricoltura Lombardia – visto che il prezzo medio del latte di novembre  è già noto,  ma occorre aspettare la media del mese di gennaio per il valore del Grana Padano. L’obiettivo è ora garantire un pagamento di 40 centesimi a tutti gli allevatori facendo in modo che tutti i caseifici seguano questo prezzo di riferimento di Italatte. Al momento si sta comunque lavorando meno materia prima dopo il picco dei consumi natalizi”.

Resta solo il nodo della modifica della tabella sulla qualità: come spiega Renzo Nolli, presidente della Federazione lombarda e nazionale di prodotto di Confagricoltura: “Resta in vigore fino a marzo prossimo e prevede un premio per un contenuto di proteine superiore al 3,40% e una penalità sotto il 3,25%, mentre  per il grasso la penalità è  sotto il 3,75% e il premio in un range compreso tra il 3,75% e il 4% o sopra il 4%. L’obiettivo è ora quello di migliorare questa tabella di qualità e premiare chi lavora bene in base alle esigenze sia degli allevatori che degli industriali. Ancora non si può dire in che direzione si andrà, ma sono in programma nuovi incontri a breve”.

Sulla piazza di Milano Lodi e Monza-Brianza il valore del latte spot al 7 gennaio scorso si è intanto mantenuto sui 40,5 centesimi al chilogrammo, in  calo rispetto alla quotazione della settimana precedente, ma in crescita di quasi il 15% rispetto allo steso mese dello scorso anno.

Gennaio, il prezzo del latte dovrebbe superare i 40 cent - Ultima modifica: 2019-01-15T11:31:26+00:00 da Giorgio Setti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome