Il progetto Democapra, per migliorare la gestione dell’allevamento caprino

Il convegno si terrà il prossimo 4 dicembre a Cornaredo (Mi). Organizzato dall'Università degli studi di Milano e dall'Associazione regionale allevatori Lombardia (Aral)

Il prossimo 4 dicembre, presso il Best Western Plus – Hotel Le Favaglie di Cornaredo (Mi) (via Raffaele Merendi, 26), avrà luogo un incontro dedicato al progetto “Democapra - Per migliorare insieme la gestione dell’allevamento caprino”, organizzato dall'Università degli studi di Milano e dall'Associazione regionale allevatori Lombardia (Aral).
È proprio attraverso azioni informative e dimostrative come questa che il progetto Democapra, finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo rurale della Lombardia, si propone di divulgare e fornire agli allevatori, elementi di conoscenza e strumenti innovativi per valorizzare e rendere più efficace la gestione dell’allevamento caprino. In particolare, Democapra supporterà la sostenibilità ambientale ed economica, il benessere animale e la qualità delle produzioni, attraverso la presentazione e dimostrazione delle buone pratiche di allevamento caprino. Questo verrà realizzato tramite la diffusione degli esiti delle ricerche nel settore che porteranno alla proposta di modelli e strumenti di sostenibilità aziendale.

A chi si rivolge
Il progetto è dedicato in particolar modo agli allevatori di capre da latte della Lombardia (soprattutto giovani imprenditori e donne), per stimolarli a creare un network dinamico e a mettere in atto buone pratiche di allevamento, al fine di migliorare il rendimento economico attraverso una maggior efficienza delle produzioni e una migliore commercializzazione di prodotti di eccellente qualità.
Attraverso Democapra, gli allevatori saranno loro stessi attori protagonisti del miglioramento delle produzioni, perché riceveranno nozioni aggiornate e innovative, frutto delle ultime ricerche in ambito scientifico e dell'esperienza di tecnici e veterinari esperti del settore e si faranno portavoce della loro esperienza positiva nel dialogo con altri allevatori.
La partecipazione è aperta anche a tecnici e veterinari che si occupano del settore caprino, nonché agli allevatori di capre di altre regioni, per arricchire lo scambio di esperienze ed informazioni.

Per leggere il programma, clicca qui.
Ulteriori informazioni sono disponibili al sito del progetto (http://sites.unimi.it/democapra), oltre che alla pagina Facebook dedicata (www.facebook.com/Democapra). 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome