Latte, Coldiretti: con ok antitrust adeguare il prezzo alla stalla

Prandini: Ora ci sono tutte le condizioni per rendere immediatamente operativo l’accordo di filiera

 

“Ora ci sono tutte le condizioni per rendere immediatamente operativo l’accordo di filiera raggiunto per fermare la speculazione in atto sul prezzo del latte alla stalla”. È  quanto afferma il presidente della Coldiretti Ettore Prandini (nella foto) in riferimento al via libera dell’Antitrust al protocollo d'intesa della filiera lattiero-casearia. Protocollo che prevede un aumento fino a 4 centesimi del prezzo minimo del latte alla stalla da parte della grande distribuzione e dei caseifici senza che vi sia un impatto sui consumatori.
Alla vigilia dell’incontro del tavolo latte del 30 dicembre convocato dal ministro alle Politiche agricole Stefano Patuanelli, l'Autorità Antitrust riconosce che il Protocollo è finalizzato a sostenere "transitoriamente il reddito degli allevatori in una situazione di effettiva emergenza e di forte impennata dei costi di produzione" che mette a rischio secondo la Coldiretti il futuro di 26mila stalle presenti in Italia.
Al momento, precisa la Coldiretti della Lombardia, “le nostre cinquemila stalle della regione stanno lavorando sotto i costi di produzione”.
Conclude il presidente nazionale Ettore Prandini: “Davanti all’esplosione dei costi di energia e mangimi è necessario adeguare subito i compensi riconosciuti agli allevatori italiani per tutelare il lavoro e la dignità delle imprese di allevamento ma anche per salvare un intero sistema fatto di animali, di prati per il foraggio, di formaggi tipici ed evitare lo spopolamento e il degrado di interi territori soprattutto in zone svantaggiate”.

Latte, Coldiretti: con ok antitrust adeguare il prezzo alla stalla - Ultima modifica: 2021-12-29T18:36:24+01:00 da Giorgio Setti

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome