Da Plantamura: più resa con i mangimi giusti

plantamura
Un’ampia gamma di prodotti per bovini, suini e polli, studiati per contribuire a ottimizzare i risultati economici dell’allevamento. La nuova linea “I Mangiasano” tiene in conto l’esigenza di naturalità abbinata alla ricerca di un contenimento dei costi

Si dice che la salute inizi dalla tavola: seguire una dieta equilibrata è la prima regola per prevenire l’insorgere di numerose malattie e garantire benessere al nostro organismo. Ma non basta: è importante scegliere con attenzione le materie prime e bilanciare i nutrienti in base al nostro stile di vita, a eventuali patologie e ad altre numerose variabili.

Indicazioni valide non soltanto per gli esseri umani, ma anche per gli animali, in special modo per quelli da allevamento, le cui condizioni di salute si riflettono nel piatto che portiamo a tavola. E allora diventa lecito chiedersi: che cosa mangiano gli animali che mangiamo? È da questa domanda che ha preso il via, il 25 ottobre scorso a Milano, la conferenza stampa di presentazione dell’azienda di alimentazione zootecnica Plantamura (Altamura, Ba) e della sua nuova linea di prodotti “I Mangiasano”, che gode del supporto della Vitasol, leader in Italia nella produzione di integratori per animali.

Materie prime nobili

«La nostra – ha spiegato il titolare dell’omonima azienda, Carlo Plantamura – è un’impresa familiare, che opera sul mercato da oltre 40 anni. Tutto ha avuto inizio quando mio padre iniziò a commercializzare materie prime per l’allevamento. Qualche anno fa abbiamo deciso di tentare il salto, passando da un’azienda “artigianale” a una a vocazione più “industriale”. La nostra visione è creare miscele di mangimi con materie prime “nobili” per contribuire a ottimizzare il benessere dell’animale e i risultati economici dell’allevatore». Allora avviene l’incontro con Vitasol: «circa tre anni fa – ha spiegato Livio Manenti della Vitasol - ho conosciuto Carlo Plantamura, scoprendo molte affinità nel modo di interpretare l’essere imprenditore. Abbiamo la stessa attenzione al benessere animale, all’innovazione e alla necessità di investire per il miglioramento».

Il servizio di sartorialità

Dalla condivisione di intenti nasce una partnership per promuovere un’alimentazione “su misura” dell’allevamento.

«Chiamiamola sartoria alimentare o vestito sartoriale su misura delle singole aziende». La materia prima è offerta da Plantamura. Vitasol fornisce assistenza tecnica e marketing. «L’obiettivo è il medesimo: aumentare la resa dell’allevamento nel rispetto della fisiologia e del benessere dell’animale».

Il mercato di riferimento di Plantamura è il Sud Italia, Isole escluse.

Ci siamo posti come confine – ha puntualizzato Carlo Plantamura - un raggio di azione di circa 300 km. Altrimenti si perde il contatto diretto con il cliente e rischia di venire meno il servizio di sartorialità. Offriamo sia prodotti confezionati “standard”, per lo più rivolti a hobbisti o piccoli allevatori, sia mangimi composti integrati su misura del cliente. Attualmente il nostro fatturato si aggira sui 10 milioni di euro. Contiamo di crescere, ma non troppo, perché vogliamo restare fedeli alla nostra filosofia».

Naturalità e contenimento costi

In questo quadro si inserisce la nuova linea di alimenti “I Mangiasano”. Si tratta di mangimi complementari e completi per bovini, suini e polli, studiati per contribuire a ottimizzare i risultati economici dell’allevamento grazie a una alimentazione tecnologicamente avanzata che tenga in conto l’esigenza di naturalità (alcune materie prime sono bio), abbinata alla ricerca di un contenimento dei costi.

I prezzi dei prodotti non sono standardizzati, perché seguono l’andamento delle quotazioni delle materie prime alla Borsa merci di Bologna.

 

Leggi l’articolo completo di box su Informatore Zootecnico n. 20/2016

L’edicola di Informatore Zootecnico

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome