Coop aumenta gli acquisti di latte di circa 10mila quintali

E riconosce un premio ai produttori "che supera il 20% del valore del mercato del latte crudo"

Dopo la decisione di Granarolo di aumentare l'approvvigionamento di latte italiano per una quantità fino a 6 milioni di quintali, il 18 aprile è arrivato anche l'annuncio di Coop, che aumenterà i propri acquisti di 10mila quintali, spingendo la vendita sul mercato nelle prossime due settimane.

L’iniziativa è stata presentata a Mantova, presso l’Ipercoop La Favorita, da Coop a fianco del ministro Maurizio Martina e davanti a una platea composta di soci Coop e di produttori di latte delle province di Mantova, Cremona e Brescia. Qui Marco Pedroni, presidente Coop Italia, ha detto: “Di fronte alle difficoltà del settore, acuite dall’eccesso di offerta di queste settimane, diamo un ulteriore sostegno alla valorizzazione dell'importante filiera latte con azioni di promozione straordinaria sull’intera linea di latte fresco e microfiltrato a marchio Coop, che partono oggi e proseguiranno fino a metà maggio. Nel complesso prevediamo un aumento degli acquisti di Coop di circa 10mila quintali di latte. Coop riconosce ai produttori un prezzo alla stalla generoso e superiore ai prezzi correnti di mercato".

Si tratta, dice Coop, di due operazioni in sequenza temporale:
- uno “Scegli Tu” in aprile su prodotti a marchio Coop con il latte al centro,
- e una promozione straordinaria a maggio con uno sconto importante che va a premiare l’intera linea del latte Coop: un latte che proviene tutto da allevamenti italiani, con la filiera tracciata (sono 38 allevamenti e 10 mangimifici ad essere coinvolti), Ogm-free, sottoposto a controlli rigorosi e a un sistema di garanzie certificato.

Ordinariamente Coop commercializza nella sua rete vendita 80mila tonnellate di latte fresco ogni anno, di cui circa il 50% a proprio marchio. Coop inoltre riconosce da sempre ai propri allevatori condizioni contrattuali vantaggiose a fronte di specifici capitolati che includono una particolare attenzione all’alimentazione degli animali. Mangimi privi di ogm, senza proteine e grassi animali, assieme agli altri alimenti prodotti dagli stessi allevatori (fieno, insilato di mais, ecc..), contribuiscono a produrre un latte crudo dalle caratteristiche microbiologiche di ottima qualità. "Per queste peculiarità Coop riconosce un premio ai produttori che supera il 20% del valore del mercato del latte crudo".

 

 

 

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome