Anafi, numeri in crescita per la Frisona

Anafi: numeri in crescita per la Frisona
Secondo i dati 2016 discussi in occasione dell'ultima assemblea dell'Associazione nazionale allevatori Frisona italiana sarebbero 1.106.461 vacche iscritte al Libro Genealogico

Dati ancora in aumento per la razza Frisona Italiana con una popolazione in crescita da ben due anni consecutivi e che ha raggiunto nel 2016, 1.106.461 vacche iscritte al Libro Genealogico nazionale; numeri che consolidano l’associazione al 4° posto nella classifica mondiale della razza Holstein.
Dall’assemblea Anafi sono emerse in maniera molto chiara le innumerevoli attività che l’associazione ha messo in cantiere per i prossimi anni oltre a quelle già sviluppate nell’anno appena trascorso (indice IES, nuovi servizi online etc.).
Biodiversità, salute e benessere animale, efficienza alimentare ed impatto ambientale, sono i tre pilastri del progetto presentato sul Psrn e sul quale Anafi sta lavorando con grande dinamismo.
La raccolta di nuove informazioni, consentirà di creare una banca dati dei fenotipi che, associati alle analisi genomiche previste nel progetto, porterà alla creazione di modelli di stima del valore genetico dei nuovi caratteri oggetto di selezione (indici per la resistenza alle malattie ed allo stress termico, riduzione di gas in atmosfera , efficienza alimentare etc.).
L’assemblea è stata anche l’occasione per fare il punto sui progressi derivanti dalla selezione genomica in termini di miglioramento genetico, basti pensare ai trend genetici in rapida ascesa con l’indice di selezione nazionale gPFT medio dei tori italiani, selezionati con la genomica, incrementato, in pochi anni, di ben 1754 punti.
Oggi gli allevatori italiani hanno a disposizione riproduttori genomici di alto livello ed in grado di soddisfare ogni loro esigenza selettiva.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome