Agrialp, agricoltori soddisfatti del nuovo format

Agrialp
Agrialp ha ospitato per quattro giorni il mondo dell’agricoltura sotto il tetto di Fiera Bolzano, per la prima volta da giovedì a domenica. 38.000 visitatori hanno avuto la possibilità di incontrare 456 espositori dall’Italia e dall’estero, di conoscere le novità del mercato e di partecipare a numerosi eventi

«Tra espositori e visitatori il clima è positivo anche se l’annata non è stata facile nel campo vinicolo e dell’ortofrutta. Anche la decisione della fiera di posizionare Agrialp da giovedì a domenica, invece che da venerdì a lunedì come era una volta, è stata molto apprezzata». Così il direttore di Fiera Bolzano Thomas Mur ha commentato la 25esima edizione di Agrialp, la fiera agricola dell'Alto-Adige, svoltasi dal 23 al 26 novembre.
Dalle interviste realizzate su un campione di 1.236 visitatori, è emerso che 3 su 5 partecipano a tutte le edizioni della manifestazione e il 95% di loro valuta l'evento da “buono” a “molto buono”.

Grande entusiasmo anche tra le aziende espositrici, che hanno utilizzato questi quattro giorni per fare affari e per incontrare i propri clienti nel momento ideale della stagione per chi lavora in agricoltura. Tra questi, Sonia Miori della Trentino Rope afferma: “Il mercato è cambiato molto rispetto agli anni scorsi. Noi lavoriamo soprattutto nel settore forestale dove il cliente finale ha molte possibilità di acquistare tramite internet. Il contatto diretto con il cliente è però sempre importante e fiere come questa lo dimostrano. Per noi, Agrialp è importantissima, l’affluenza è stata buona e siamo molto soddisfatti”.

Fulcro della manifestazione è stato, come ogni anno, il programma dell'Unione Agricoltori e Coltivatori Diretti Sudtirolesi (Südtiroler Bauernbund), molto ricco e stimolante. Durante i quattro giorni di fiera c’è stata la possibilità di discutere, presentare e conoscere le novità, ma anche partecipare a veri e propri spettacoli e premiazioni, tra queste l’Unione Giovani Agricoltori Sudtirolesi ha colto l’occasione per assegnare il premio per l’innovazione IM.PULS.

La novità del 2017 è stata la seconda edizione dell’Interpoma Innovation Camp, organizzata in collaborazione con IDM Südtirol Alto Adige, che ha premiato Perfrutto Horticultural Knowledge come la migliore delle sei startup che hanno partecipato. Perfrutto ha presentato una soluzione che porta effettivamente un valore aggiunto all’industria melicola in Alto Adige, con la possibilità di essere implementata già nel 2018. Si tratta di un calibro digitale dotato di un datalogger, un servizio ad alta tecnologia che permette di stabilire con molto anticipo che dimensione avranno le mele al momento della raccolta.

Come da tradizione Agrialp è stata accompagnata nel fine settimana dalla mostra zootecnica all'interno delle stalle del vicino Centro Commercializzazione Bestiame, dove sono stati presenti circa 200 animali appartenenti alle diverse specie e razze che abitano il territorio sudtirolese. Sabato si è svolta anche l’Asta d’Elite dei prestigiosi bovini da allevamento di Razza Bruna.

Agrialp si svolgerà nuovamente nell’autunno del 2019, mentre l’anno prossimo, dal 15 al 17 novembre si svolgerà la fiera internazionale per la coltivazione, conservazione e commercializzazione della mela, Interpoma, che richiamerà in Alto Adige l’intero mondo della mela.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome